Anche nella provincia di Ancona la mattanza dei caprioli

261

Il Wwf Marche estremamente preoccupato per questa iniziativa della Provincia. «I cacciatori impongono le loro ?leggi? e le Amministrazioni Provinciali eseguono senza un minimo di consultazione con soggetti diversi dal mondo venatorio»

«Si comincerà a sparare ai caprioli anche nella Provincia di Ancona non certamente perché questo splendido animale è in esubero, infatti attualmente in questa provincia non vi sono densità tali di capriolo da giustificare tecnicamente un prelievo sostenibile sulla specie. Si darà inizio alla mattanza solo perché i cacciatori lo chiedono, vogliono emulare il pessimo esempio della vicina Provincia di Pesaro dove si continua il prelievo di caprioli in base a censimenti fatti dagli stessi cacciatori e validati solo dall’ufficio caccia del Presidente della Provincia anche lui cacciatore».

È il duro attacco di un comunicato che ha diffuso il