Energia – M’illumino di meno

165

L’iniziativa vuol dimostrare come il risparmio sia una possibilità concreta e reale a cui attingere oggi stesso per superare i problemi energetici. Lo scorso anno, in un’ora e mezzo, si risparmiò l’equivalente del consumo medio quotidiano di una regione come l’Umbria

«M’illumino di meno», la giornata dedicata al risparmio energetico lanciata dallo storico programma di Radio 2, Caterpillar, torna per il terzo anno consecutivo.
L’invito rivolto a tutti è quello di spegnere le luci e tutti i dispositivi elettrici non indispensabili nella giornata del 16 febbraio 2007 a partire dalle ore 18.

La data non è casuale, dal momento che il 16 febbraio cade l’anniversario dell’entrata in vigore del Protocollo di Kyoto. Mentre il rinnovarsi dell’appuntamento con «M’illumino di meno», unitamente al crescente successo raggiunto dalle edizioni precedenti, ha portato a fare sì che la giornata sia diventata, quest’anno, internazionale.
/>
L’intento della campagna «M’illumino di meno» è quello di dimostrare come il risparmio sia una possibilità concreta e reale a cui attingere oggi stesso per superare i problemi energetici che assillano l’Italia come tanti altri Paesi in tutto il mondo. E la dimostrazione è stata più che lampante lo scorso anno quando, nella sola ora e mezzo di durata della trasmissione, si risparmiò l’equivalente del consumo medio quotidiano di una regione come l’Umbria.

Alla giornata del 16 febbraio può aderire chiunque, dal semplice cittadino alla scuola, dall’azienda al museo, dalla società sportiva al gruppo scout. Molti ristoranti organizzano per l’occasione cene a lume di candela. Ma le adesioni più «spettacolari» sono quelle delle amministrazioni locali che spengono simbolicamente l’illuminazione per i monumenti e le piazze più importanti.

Così nella scorsa edizione si sono «spente» le piazze di Catania, Bari, Bologna e Palermo e, approfittando del buio, in molti comuni l’Unione astrofili italiana ha organizzato insolite osservazioni astronomiche di piazza. Altra iniziativa curiosa legata all’edizione 2006 è stata quella indetta in provincia di Bologna, dove una gara tra comuni risparmiosi ha decretato vincitore il Comune di Monte San Pietro, che è riuscito a risparmiare il 42 per cento di elettricità rispetto ai giorni precedenti.

La campagna è iniziata il 15 gennaio e si protrarrà, appunto, fino al 16 febbraio. Caterpillar racconta giorno per giorno le iniziative più originali, la preparazione delle piazze e dei comuni in Italia e all’estero, le idee più innovative di chi propone soluzioni per abbattere il grafico dei consumi energetici. Le adesioni saranno segnalate sul sito internet del programma in modo che le iniziative più interessanti siano da esempio e possano essere riprodotte da altri. Quest’anno l’iniziativa è patrocinata dal ministero dell’Ambiente e dal ministero delle Politiche agricole.

(Fonte Ermesambiente)