Quel mais Ogm fa male ai reni e al fegato

185

Greenpeace chiede il totale e immediato ritiro dal mercato del mais Monsanto MON863 e chiede ai governi nazionali di dare il via urgentemente ad una nuova valutazione di tutte le altre autorizzazioni concesse a prodotti Ogm

Una nuova ricerca, condotta su cavie da laboratorio nutrite con un mais geneticamente modificato prodotto dalla Monsanto, mostra segni di tossicità per reni e fegato. È la prima volta che un prodotto transgenico, autorizzato per il consumo umano e animale, mostra segni di tossicità per gli organi interni.
Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica «Archives of Environmental Contamination and Toxicology», ha analizzato i risultati dei test sulla sicurezza, sottoposti dalla Monsanto alla Commissione europea, quando l’azienda ha chiesto l’autorizzazione per la commercializzazione del proprio mais Ogm MON863 nell’Unione europea. Gli scienziati concludono che il mais geneticamente modificato MON863 non