Effetto serra – Riprogettare le strutture rivierasche

15

Clini: nei prossimi decenni molte aree costiere del Mediterraneo saranno esposte ad un aumento di 30 cm del livello del mare a causa dei cambiamenti climatici e «nel 2030 oltre 250 milioni di persone vivranno nelle città costiere e saranno esposte a rischi crescenti di inondazioni ed erosione

«La protezione ambientale nel Mediterraneo rappresenta un tema rilevante e strategico per i Paesi dell’Unione Europea e per l’Italia in particolare» ha affermato Corrado Clini, Direttore Generale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, nel corso della Conferenza Internazionale «La protezione e lo Sviluppo Sostenibile dell’Ecosistema Mediterraneo – Mar Nero» organizzata dall’Icef che si è aperta a Venezia.

Nel corso del suo intervento, Clini ha spiegato che l’area Mediterranea è stata la prima in cui si è avuto modo di sperimentare le partnership internazionali per la protezione dell’ambiente, ma nonostante le risoluzioni adottate negli ultimi