In Toscana l’Arpa protegge le tartarughe marine

89

Fornisce un supporto logistico durante le operazioni di recupero degli esemplari che si spiaggiano lungo le coste toscane, comprese le isole dell’Arcipelago

Nell’ambito delle attività del Centro Studi Cetacei della Società Italiana di Scienze Naturali per le ricerche sui cetacei e tartarughe marine, attraverso l’intervento ed il recupero degli individui vivi e/o morti, catturati accidentalmente o spiaggiati sulle nostre costa, l’Arpat, con la sua Area Mare, collabora ormai da anni con l’Acquario Comunale di Livorno che dal 1989 è stato designato quale centro responsabile, per la costa toscana, abilitato al recupero, riabilitazione e marcatura delle tartarughe marine.
Il centro collabora inoltre con il servizio veterinario della Asl 6 di Livorno, con il progetto Tartanet del Cts Ambiente (Centro Turistico Studentesco) e