Le lampade meno efficienti via dal mercato entro il 2015

112

Questo porterà a una riduzione delle emissioni di CO2 da illuminazione per usi domestici del 60% (23.000 tonnellate l’anno) e a un risparmio di 7 miliardi di euro o 63.000 GWh di elettricità all’anno

I produttori di lampade europei hanno pubblicato i dettagli di un’iniziativa volta a ritirare gradualmente dai mercati europei quelle meno efficienti entro il 2015. Secondo i calcoli fatti dall’industria questo porterà a una riduzione delle emissioni di CO2 da illuminazione per usi domestici del 60% (23.000 tonnellate l’anno) e a un risparmio di 7 miliardi di euro o 63.000 GWh di elettricità all’anno.
L’iniziativa, lanciata in un comunicato della Commissione europea, fa seguito alla pubblicazione in Ottobre del Piano di Azione sull’Efficienza Energetica (Energy Efficiency Action Plan) della Commissione.
Il Commissario Europeo all’Energia Andris Piebalgs ha commentato