Alla prima Biennale toscana del paesaggio si parlerà anche dei nuovi decreti approvati

44

Si tratta di due decreti legislativi che intervengono su due settori distinti, ma complementari: i beni culturali e il paesaggio

Nuova definizione di paesaggio, ruolo chiave dello stato nella tutela ambientale, co-pianificazione con Regioni e Comuni, più potere ai soprintendenti.
Questi i punti cardinali della nuova riforma del codice dei beni culturali e del paesaggio, varata mercoledì 19 marzo 2008 dal Consiglio dei ministri, che troverà spazio all’interno dei luoghi di confronto e discussione della prima Biennale toscana del paesaggio (in svolgimento dal 12 al 15 novembre prossimo durante l’undicesima edizione di Dire&Fare).
Si tratta di due decreti legislativi che intervengono su due settori distinti, ma complementari: i beni culturali e il paesaggio.
Il piano di legge considera la questione