Parco Cinque terre – Quella schiuma non è inquinamento

32

Uno studio condotto dall’Arpa Liguria ha dimostrato che l’origine delle formazioni schiumose sotto costa sono dovute a pollini e alghe

Le strisce biancastre e le macchie giallognole che si vedono in questo periodo lungo le coste delle Cinque Terre sono formate da un accumulo di alghe unicellulari e pollini.
Da uno studio condotto dall’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente ligure, le strisce biancastre nastriformi e le macchie giallognole osservabili in questo periodo sul mare delle Cinque Terre, non sono prodotte dall’attività umana ma bensì da un accumulo di alghe unicellulari e pollini.

Le schiume

In alcuni periodi dell’anno, in particolare in primavera e estate, è possibile osservare lungo le coste delle Cinque Terre, strisce biancastre nastriformi larghe