Cambiamenti climatici – E l’Italia sta a guardare

141

Conferenza del 2007, Bruxelles, Poznań… tutti incontri con firme e sorrisi, ma per noi sono state solo occasioni di polemiche mentre gli altri fanno i fatti

Irrimediabili passi indietro dell’Italia nel campo ambientale ed in difesa del clima. Infatti si deve rimarcare il fatto che circa le emissioni viaggiamo verso il 14% in più e la previsione di irraggiungibilità degli obiettivi di Kyoto al 2012, assieme a Danimarca e Spagna.
Va anche sottolineato che dopo la Conferenza sui Cambiamenti Climatici del 2007, incentrata sulla necessità di intraprendere la strada dell’adattamento ai cambiamenti climatici e sull’urgenze, quindi, di un piano nazionale di adattamento e di una serie di azioni prioritarie per la prevenzione dei rischi climatici nulla è stato fatto né pensato né avviato neanche