Estrazioni di gas dall’Alto Adriatico? Confturismo veneto sul piede di guerra

78

La Confederazione delle imprese turistiche del Veneto contro le estrazioni di gas in Alto Adriatico; la battaglia continua dopo la notizia dell’emendamento al blocco. Il presidente Marco Michielli: «Subsidenza rischio reale: sarebbe un disastro per le nostre coste e annienterebbe il turismo balneare. Il Governo incentivi le fonti di energia alternative»

Questo governo non sa proporre altro che nucleare e petrolio. Se i finanziamenti al posto di andare alle fonti non rinnovabili, andassero a quelle alternative, avremmo un’Italia campione d’energia e, soprattutto, pulita.
L’ultima «idea» viene dal vicepresidente della Commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati che propone l’estrazione di gas in Alto Adriatico per fronteggiare il blocco da parte dell’Ucraina. Reazione scontata delle forze produttive con in testa il presidente di Confturismo veneto, Marco Michielli.
Michielli già la scorsa estate aveva sfidato il Governo a stipulare un’assicurazione su Venezia e la sua costa con i Lloyds di Londra; ora torna