La vicenda di Scanzano J.

134

Il Consiglio dei ministri ha approvato l’emendamento al decreto sulle scorie nucleari, togliendo il nome di Scanzano Jonico dal provvedimento.
Il nuovo testo prevede invece che entro 12 mesi venga identificato un nuovo sito unico nazionale.

Ecco una sintesi essenziale della cronaca e delle posizioni:

– Il decreto modificato va al Senato

– Due settimane di occupazioni e blocchi

– Il parere della Società italiana di geologia ambientale

– Le perplessità di Rubbia

– L’Arpa Basilicata «ruggisce» a Milano

– L’ombra di Scanzano J. alla conferenza Apat

– Le ragioni del «no»

– Le motivazioni scientifiche

– Gli investimenti sulla costa jonica

– Gli interrogativi dei geologi lucani

– Una mozione del CdA e del Senato accademico dell’Università di Bari

– Due articoli di Giorgio Nebbia

– I depositi nel mondo

Il punto di vista dei lettori

– La coda avvelenata del nucleare