Boro, un elemento dalla doppia personalità

76

È stato scoperto il primo caso in cui un elemento chimico si auto-combina formando un sale. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica «Nature»

Un nuovo studio, firmato Stati Uniti, Italia e Francia, apre uno spiraglio su quello che è sicuramente il più complicato tra gli elementi della Tavola Periodica. Il boro, infatti, ne è il primo elemento solido e non metallico in condizioni normali, con proprietà molto particolari come bassa volatilità, alto punto di fusione (2.450 °C), più forte dell’acciaio, più duro del corindone e più leggero dell’alluminio. Ed è il solo elemento per cui il cosiddetto «diagramma di fase» sia rimasto sostanzialmente ignoto sino ad oggi, a ben duecento anni dalla sua scoperta.
«Il nostro studio ha trovato una fase del