Icea favorisce il bio in Cina, Russia e Giappone

73

Con partnership per l’import e l’export collegate a tre grandi aree mondiali l’organismo italiano apre ponti strategici con i mercati orientali

Cina, Russia, Giappone: Icea costruisce ponti per l’import e l’export biologici collegati a tre dei maggiori mercati mondiali. La vocazione internazionale dell’Istituto certificazione etica e ambientale, con oltre 12mila aziende controllate è tra i maggiori enti di controllo europei, si arricchisce infatti di tre nuovi tasselli, per altrettante partnership. A conferma, come sintetizza il presidente Icea Nino Paparella, «di come il nostro Istituto sia orientato a un impegno globale a sostegno delle economie locali».
La prima partnership è mirata al mercato russo, dove l’organismo locale di controllo Saint Petersburg Ecological Union potrà ora fungere da ente ispettivo di