Sospesa la nomina del commissario del Parco Val d’Agri

81

De Filippo: «Il Parco Val d’agri rappresenta una straordinaria opportunità per la Basilicata e per l’intero Mezzogiorno. E pertanto va gestito in modo trasparente e senza opportunismi. In Basilicata non se ne sentiva davvero il bisogno»

È nulla la nomina del commissario dell’Ente Parco Val D’Agri. Infatti, il Consiglio di Stato ha emesso un’ordinanza con la quale viene accolta l’interpretazione che la Regione Basilicata aveva dato. In particolare, il Consiglio di Stato ha ritenuto che «il provvedimento cautelare della sezione n.ro 783/2009, la cui efficacia è stata differita al 2 maggio 2009, mantiene ferma fino alla predetta data la statuizione del Tar, impeditiva della gestione in via commissariale dell’ente parco». In sostanza viene ribadito quanto affermato dalla Regione Basilicata in merito al divieto, deciso dal Tar, di gestire il parco in via commissariale fino al 2