Per 370 milioni di indigeni è già emergenza ambientale

336

Si chiede di «sostenere obiettivi legalmente vincolanti di riduzione delle emissioni dei gas serra per i Paesi industrializzati di almeno il 45% nel 2020 e di almeno il 95% nel 2050 rispetto ai livelli del 1990»

Si è riunito ad Anchorage (Alaska) un Vertice mondiale sui cambiamenti climatici delle popolazioni indigene («Indigenous People’ Global Summit on Climate Change»), organizzato dal Consiglio Circumpolare degli Inuit‐Alaska (Inuit Circumpolar Council?Alaska, Icc‐Ak).
Le attività umane stanno modificando il clima mondiale e alterando l’ambiente naturale al quale le popolazioni indigene sono estremamente legate e dal quale dipendono per la loro sopravvivenza. Perciò, tali comunità sono in prima linea sul fronte dei cambiamenti climatici. Il Vertice mondiale si poneva quattro obiettivi:
1. condividere le esperienze e i punti di vista delle popolazioni indigene in tutto il mondo