Greenpeace punta sul «solare a concentrazione»

101

In occasione del «G8 Energia» Greenpeace presenta il rapporto economico e scientifico «Global Csp Outlook 2009» che analizza la nuova frontiera dell’energia rinnovabile. Il rapporto propone la necessità di nuove tecnologie pulite per tagliare la dipendenza dai combustibili fossili e salvare il clima

Proprio in occasione del G8 Energia Greenpeace presenta il rapporto economico e scientifico «Global Csp Outlook 2009» che analizza la nuova frontiera dell’energia rinnovabile: il «solare a concentrazione(Csp)».
Esso è noto anche come solare termodinamico e produce calore ed elettricità usando centinaia di specchi per concentrare i raggi del sole a temperature comprese tipicamente tra 400°C e 1000°C.
Grenpeace afferma che le centrali a concentrazione possono fornire energia sicura su scala industriale per tutto il giorno ricorrendo a tecnologie di stoccaggio del calore. L’intensa attività di ricerca e sviluppo degli ultimi 15 anni ha permesso il decollo della