In volo 3D sulle Alpi

253

I visitatori potranno «volare» attraverso un paesaggio alpino virtuale e ottenere informazioni naturalistiche, culturali, turistiche, ecc.

È stata inaugurata oggi, presso il centro visitatori del parco Nazionale del Gran Paradiso «Tutelattiva Laboratorio Parco» di Cogne (Aosta), una delle quattro postazioni multimediali del sistema Vi.Vi.Alp. previste in Valle d’Aosta e in Piemonte.

Vi.Vi.Alp. (Virtual visit alpine protected area) è un nuovo strumento di simulazione 3D che consente una visita virtuale delle aree protette alpine, dando informazioni sulle stesse, elaborato nell’ambito del progetto Interreg III «Alpencom», promosso dall’Unione europea.

Il progetto Alpencom è volto a realizzare una comunicazione comune alle aree protette alpine per migliorare la sensibilità del grande pubblico alle problematiche ambientali.

All’inaugurazione hanno partecipato il presidente del Parco Giovanni Picco, il direttore Michele Ottino, la referente di Alparc Bettina Bachmann, il direttore del parco del Mont Avic Massimo Bocca, il direttore di Fondation grand paradis Luisa Vuillermoz ed il sindaco di Cogne Bruno Zanivan.

La visita virtuale delle aree protette alpine è uno strumento pensato per i centri visitatori dei parchi che fanno parte della rete alpina delle aree protette Alparc, di cui il parco Nazionale Gran Paradiso è un partner.

I visitatori potranno quindi «volare» a piacere attraverso un paesaggio alpino tridimensionale e ottenere informazioni in una delle quattro lingue alpine o in inglese. In tal modo potranno scoprire la ricchezza naturale e culturale delle Alpi in modo leggero e divertente e nello stesso tempo rendersi consapevoli dei problemi della loro protezione.

Il volo, comandato dall’utente, consente un maggiore dettaglio sulle aree protette partecipanti al progetto, di cui possono essere acquisite informazioni di varia natura (naturalistiche, culturali, turistiche, ecc.) in prossimità di numerosi punti di interesse, grazie all’ausilio di filmati, foto e testi che accompagnano l’utente nella visita virtuale del Parco.

Per quanto riguarda il parco Nazionale Gran Paradiso, sono previste due postazioni multimediali del sistema Vi.Vi.Alp. destinate all’utilizzazione da parte dei visitatori; oltre al Centro «TutelAttiva Laboratorio Parco» di Cogne gestito da Fondation grand paradis, ne verrà installata una anche presso il museo regionale di Scienze naturali di Torino.

Per il parco del Mont Avic le postazioni verranno installate presso il Forte di Bard, mentre una già attiva nel centro visite di Covarey. I turisti e i fruitori potranno quindi, grazie ad uno speciale joystick, effettuare il volo virtuale proiettato su un apposito schermo. Un’ulteriore occasione per conoscere l’area protetta, ma anche un modo per entrare in contatto con le possibilità offerte dal territorio dal punto di vista naturalistico e turistico.

è possibile effettuare già da ora il volo virtuale anche da casa propria, seppure nella definizione inferiore resa possibile dalla navigazione internet, collegandosi al sito www.pngp.it, cliccando sul link come arrivare nell’area «visita il parco»e solo dopo aver installato sul proprio pc il software Google earth.

(Fonte Parco Nazionale del Gran Paradiso)