Il bastone. Un oggetto di design che nasce dal riciclo

182

Tre designer reinventano le eccedenze dei processi industriali creando nuovi oggetti d’arredo colorati e divertenti

Il 28 agosto «13 ricrea», un team di tre designers tutto al femminile, parteciperà all’evento intitolato «Il bastone da passeggio: sostegno creativo della vita» allestendo con le sue sedute in materie plastiche piazza Unità a Trieste, una delle piazze più suggestive d’Italia, e l’11, 12 e 13 settembre decorando, nella stessa città, il sagrato della chiesa di Sant’Antonio.

Angela Mensi, Ingrid Taro e Cristina Merlo si occupano di reinventare le eccedenze dei processi di produzione industriale guardando al futuro in modo ironico e creando nuovi oggetti d’arredo colorati e divertenti.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto «InEmotion Design Lab» studiato da Paron arredamenti con lo scopo di offrire ad architetti e designers la possibilità di vivere l’intero processo della produzione, dall’idea al prototipo, affiancandosi alla falegnameria interna all’azienda.

L’evento nasce dalla riflessione che per ogni età, è necessario un sostegno che ci accompagni nel nostro percorso di crescita. Il bastone diventa quindi il pretesto per trovare un punto d’incontro tra età diverse trasformandosi in un oggetto di design.

Grazie all’incontro tra Stefano Paron, imprenditore, e Luca Bolognese, architetto, vengono esplorate nuove potenzialità di questo accessorio. Nascono così una decina di nuovi modelli di bastoni: «Tergeste», in onore della città che ospita l’evento, «6Moka» con il caffè in un tubo di plexiglass, «Tapp8» che riutilizza i tappi del vino per ricordare le radici friulane dell’azienda promotrice.

I vasi, le sedute e le creazioni che verranno esposte, hanno in comune la passione per la ricerca sia delle forme che dei materiali, entrambi riciclati. Sono tutti oggetti irripetibili e numerati in un contesto outdoor ma adatti anche a decorare l’interno di una casa.

(Fonte 13 ricrea – Maria Cristina Bezzi)