Nuova veste per il sito web dell’Arpat

172

Un sito più vicino alle esigenze dell’utente e che privilegia l’ascolto e la partecipazione

Il sito web di Arpat si appresta a cambiare profondamente. L’attuale versione, on-line dal novembre 2003, non rappresenta più le evoluzioni che in questi anni hanno investito sia l’Agenzia sia tutto il mondo di internet.

Nel marzo 2009 abbiamo annunciato l’adozione di un nuovo software per l’aggiornamento del sito Web come primo indispensabile passo verso un cambiamento complessivo della presenza in rete dell’Agenzia. Da allora è stato messo a punto un percorso per la riprogettazione del sito che privilegia l’ascolto e la partecipazione.

Sul fronte interno sono in corso interviste ai responsabili di partizione organizzativa dell’Arpat stessa, e sul fronte esterno è stata attivata un’indagine mirata a raccogliere l’opinione degli utenti per quanto riguarda l’attrattività, i contenuti, le prestazioni tecniche e le aspettative.

Il questionario richiede pochi minuti, è anonimo e può essere compilato anche dal personale Arpat.

Contiamo molto sulla collaborazione degli utenti: i risultati permetteranno all’Agenzia di rendere il sito web più vicino alle loro esigenze.

è inoltre previsto uno spazio libero per commenti e suggerimenti.

(Fonte ArpatMarco Talluri)