Ci sarà l’Osservatorio dell’agriturismo

211
ulivi Foto picella
Foto Picella

Avviato l’iter per l’approvazione in Conferenza Stato-Regioni del Decreto istitutivo

 

Il ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, dipartimento delle Politiche Competitive del mondo rurale e della qualità ex direzione generale della sviluppo rurale, delle infrastrutture e dei servizi, ha avviato l’iter per l’approvazione in Conferenza Stato-Regioni del Decreto istitutivo dell’Osservatorio nazionale dell’agriturismo.

L’Osservatorio sarà istituito presso il Mipaaf con il compito di organizzare ed integrare le diverse competenze pubbliche e private che interessano il settore.

Al gruppo di lavoro dell’Osservatorio partecipano: Mipaaf, Inea, Ismea, Amministrazioni Regionali e Provinciali e Associazioni del settore.

L’Osservatorio nazionale dell’Agriturismo è finalizzato a:

  • monitorare e analizzare l’evoluzione del settore in relazione alle caratteristiche strutturali delle imprese, della domanda e dell’offerta, della normativa di settore;

  • formulare, proposte per lo sviluppo e la promozione del settore,

  • favorire lo scambio delle informazioni, esperienze e conoscenze sull’agriturismo fra tutti gli attori, svolgere attività di animazione, diffusione delle informazioni e scambio di buone pratiche;

  • favorire la messa in rete di tutti gli attori del settore.

Le principali attività dell’Osservatorio riguardano: la realizzazione di studi e analisi; la creazione di banche dati; l’organizzazione e la partecipazione ad eventi, convegni e seminari di carattere regionali, nazionale e internazionale; la redazione di documenti tecnici e di approfondimento; l’implementazione strumenti di supporto per la diffusione di informazione e la comunicazione (portale, video, ecc.).

Il gruppo di lavoro dell’Osservatorio ha già avviato alcune attività, in particolare:

– Realizzazione di una indagine di mercato sull’agriturismo a livello nazionale volta a approfondire:

  • le tendenze della domanda (comportamenti di acquisto e i parametri delle scelte dei consumatori);

  • le tipologie di offerta agrituristica e le tendenze in atto;

  • i parametri di misurazione della qualità attesa e sistemi di garanzia della qualità attualmente utilizzati dalle Regioni italiane.

 

– Realizzazione di una indagine sull’impatto della normativa e delle politiche di sostegno a favore dell’agriturismo, condotta attraverso l’analisi della normativa attualmente in vigore e la rilevazione di informazioni presso un campione rappresentativo delle aziende agrituristiche in Italia e la realizzazione di casi studio, è finalizzata ad approfondire:

  • l’acquisizione e l’integrazione delle diverse fonti statistiche disponibili;

  • valutazione comparata della normativa e delle politiche di sostegno;

  • l’impatto della normativa e delle politiche comunitarie, nazionali e regionali a favore dell’agriturismo;

  • i fabbisogni di intervento degli operatori e delle amministrazioni coinvolte nell’attuazione di iniziative agrituristiche.

 

– Organizzazione di seminari di approfondimento e divulgazione delle informazioni in occasione di manifestazioni del settore di rilevanza nazionale.

 

(Fonte Inea)