Dall’Ue un «messaggio» sulla biodiversità marina

87

L’ambiente marino è oggi sottoposto a pressioni senza precedenti e necessita di un’azione urgente di salvaguardia

L’Agenzia ambientale europea (European Environment Agency, Eea) ha pubblicato il suo quarto messaggio della serie: «10 messaggi per il 2010» («10 messages for 2010»), nell’anno internazionale dedicato alla biodiversità. Ogni messaggio contiene una breve analisi mirata ad uno specifico ecosistema o ad una particolare tematica connessa alla diversità biologica in Europa.

L’ultimo messaggio, «Gli ecosistemi marini» («Marine ecosystems»), affronta le problematiche legate alla biodiversità dei mari e degli oceani europei, che subiscono gli impatti dei cambiamenti climatici. Secondo lo studio, la biodiversità marina, importante sia dal punto di vista ecologico sia economico, è oggi sottoposta a pressioni senza precedenti e necessita di un’azione urgente di salvaguardia.

Per il momento sono stati presentati altri 3 messaggi su «Cambiamenti climatici e biodiversità» («Climate change and biodiversity»), «Le aree protette» («Protected areas»), e «Gli ecosistemi d’acqua dolce» («Freshwater ecosystems»).

(Fonte Ipcc Focal Point Italia)