Un portale francese sulla prevenzione dei rischi ambientali

153

Riporta un inventario preciso che classifica accuratamente i rischi, sia naturali sia tecnologici, cui i cittadini potrebbero andare incontro. L’obiettivo è informare, sensibilizzare e preparare la popolazione a qualsiasi eventualità

I cittadini francesi hanno a disposizione un sito interministeriale di informazione ambientale sui rischi sia naturali sia tecnologici. L’obiettivo è informare, sensibilizzare e preparare la popolazione a qualsiasi eventualità, con l’intento che le azioni intraprese per garantire una migliore tutela individuale e collettiva siano meglio comprese e applicate con maggiore efficacia.

Il portale riporta un inventario preciso che classifica accuratamente i rischi cui i cittadini potrebbero andare incontro. L’homepage dispone di una chiara interfaccia di navigazione con, a sinistra, l’elenco dei rischi suddivisi per tre tipologie: rischi naturali come caldo, freddo, valanghe, incendi, sismi ecc., rischi tecnologici quali incidenti industriali o incidenti nucleari e rischi per la salute.

Per ogni tipo di «rischio», c’è una scheda di approfondimento che fornisce informazioni sulla comprensione del pericolo e su come proteggere se stessi prima, durante e dopo una situazione di pericolo. Sono inoltre riportati, in modo didattico, esempi di catastrofi che hanno segnato la storia francese e video reportage.

Ad esempio la sezione «Rischi industriali» si apre con una pagina dedicata alla comprensione di questa tipologia di rischi. Su quali sono i possibili effetti di un incidente industriale:

  • Gli effetti termici. Essi sono collegati ad un esplosione o combustione di un prodotto infiammabile. Il risultato è ustioni più o meno gravi;
  • Gli effetti meccanici. Essi sono il risultato della pressione a seguito di un onda d’urto (deflagrazione o detonazione), causata da una esplosione. Il danno per i timpani, i polmoni, sono le principali conseguenze;
  • Gli effetti tossici. Una perdita di materiale tossico (cloro, ammoniaca, fosgene, idrogeno, ecc.) in una struttura può causare lesioni gravi per inalazione, contatto con la pelle o gli occhi, ingestione. Gli effetti possono essere, ad esempio, edema polmonare acuto, compromissione del sistema nervoso o ustioni chimiche e agli occhi.

Sono quindi citati alcuni incidenti industriali avvenuti in Francia, ed è possibile vedere il video di uno di questi.

Nelle pagine collegate ci sono poi indicazioni pratiche su quali precauzioni adottare riguardo a questi possibili rischi (prima, durante e dopo) il verificarsi di un indicente industriale.

Il portale francese offre inoltre un motore di ricerca che consente di conoscere l’elenco dei rischi specifici e alla voce «prevenzione Info» è possibile scaricare una guida pratica su come affrontare le emergenze. Si tratta di un vero e proprio prontuario dal titolo emblematico «Soyez prets!» (Siate pronti!) per saper come comportarsi nelle situazioni di difficoltà senza essere paralizzati dal panico e per aiutare se stessi e gli altri.

Il portale è gestito dal Servizio di Informazione del Governo (che dipende dal Primo Ministro) ed i contenuti sono elaborati con la collaborazione di numerosi ministeri: della Difesa, dell’Economia, dell’Ambiente, della Salute, del Lavoro, dell’Alimentazione e agricoltura, degli Interni e degli Esteri.

(Fonte Arpat)