In Puglia libertà di movimento solo per i… cacciatori

806
Caccia cartucce

Per la Regione Puglia la caccia viene prima della pandemia. L’allarme delle Associazioni. Secondo la Regione «la loro azione è utile “…in quanto trattasi di attività giustificata da stato di necessità per conseguire l’equilibrio faunistico-venatorio, limitare i danni alle colture, nonché il potenziale pericolo per l’incolumità pubblica…”»

Per la Puglia i cacciatori hanno più diritto dei cittadini di girare liberamente per ammazzare uccelli. Una decisione molto discutibile che ha determinato la dura reazione di Associazioni, cooperative, gruppi di cittadini e professionisti, che operano nel territorio pugliese svolgendo attività escursionistiche, turistiche, sportive, artistiche, didattiche, ludico-ricreative, di ricerca in campo ambientale ed altre attività connesse con la fruizione e la promozione del patrimonio naturalistico, paesaggistico e storico-culturale regionale.

In una nota gli autori del comunicato osservano come «la nuova Giunta insediata in Puglia abbia emanato due provvedimenti filovenatori dei quali non si condivide l’urgenza, e che si ritengono errati, in parte probabilmente illegittimi, oltre che non opportuni in questa fase emergenziale. Ci riferiamo all’Ordinanza n. 5/2021 con la quale il presidente Emiliano concede ai cacciatori il via libera a muoversi all’interno di tutto il territorio regionale, in contrasto con le norme nazionali e con quanto previsto per tutti gli altri cittadini, nonché la Delibera di Giunta Regionale n. 69/2021 con la quale si modifica il calendario venatorio vigente approvato con la DGR n. 1270/2020, ampliando il termine entro il quale è consentita la caccia di un rilevante numero di specie».

Infatti con l’ordinanza citata i cacciatori possono spostarsi liberamente nell’intero territorio regionale poiché la loro azione è utile «…in quanto trattasi di attività giustificata da stato di necessità per conseguire l’equilibrio faunistico-venatorio, limitare i danni alle colture, nonché il potenziale pericolo per l’incolumità pubblica…».

Insomma siamo ancora fermi a decenni fa in cui le specie animali erano considerate pericolose e dannose. «Motivazioni — continua la nota delle Associazioni — che non trovano nessun supporto da parte degli organismi scientifici, oltre che privilegiare il cacciatore rispetto agli altri cittadini. Con il secondo atto, la DGR n. 69/2021, si ampliano inoltre i periodi in cui è consentito andare a caccia, oltre i limiti già previsti dal calendario venatorio vigente, per ben undici specie, molte delle quali minacciate ed incluse tra le specie protette dalla Direttiva Uccelli 2009/147/CE del Parlamento europeo e del Consiglio. Queste decisioni omettono, gravemente, il coinvolgimento di Ispra, massimo organismo nazionale per la gestione della fauna, e potrebbero risultare in contrasto con altri atti regionali sulla fauna protetta da Rete Natura 2000, come il Regolamento 28/2008 e 6/2016. Tra le motivazioni tecniche a giustificazione del provvedimento, vengono per giunta citati i dati della recente pubblicazione della stessa Regione Puglia “Gli uccelli acquatici svernanti in Puglia 2007-2019”, ma con alcune interpretazioni errate. Invece di adottare atti di buona gestione faunistica e a favore della salute pubblica, che vietino ad esempio l’uso del piombo nelle cartucce (sostanza altamente inquinante per l’ambiente e causa del saturnismo anche per l’uomo), constatiamo che con questi procedimenti si inaugura, in piena emergenza, quella che sembra una stagione filovenatoria di questa Giunta. Con la presente si vuole evidenziare che le attività svolte dagli scriventi, utili alla salute fisica e mentale, sono attualmente inibite ovunque nel territorio regionale, sia in gruppi che individualmente».

Le Associazioni preannunciano la disponibilità a «sollecitare l’attenzione del Presidente della Regione Puglia e sensibilizzare la cittadinanza tutta, anche denunciando atti ritenuti non condivisibili ed illegittimi alle autorità competenti».

Queste le Associazioni firmatarie: ABFO Onlus – Associazione Benefica Fulvio Occhinegro Accademia Kronos – Coordinamento Puglia – Guardie Zoofile Ambientali Antropia – Cisternino Arca – Bari ADIRT – Associazione Difesa Insediamenti Rupestri e Territorio AFNI – Associazione Fotografi Naturalisti Italiani – Sezione Puglia APMARR Taranto ALTURA – Associazione per la Tutela degli Uccelli Rapaci e dei loro Ambienti Amici della Polizia Locale – Gravina in Puglia Ammostro APS Arcipelago Meridiano APS ANPA – Associazione Nazionale Protezione Animali – Puglia ANPANA – Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente – Puglia ArtiDea Cultura Bari AsBeCo – Associazione Beni Comuni Astrolabio Slowtour ATA-PC odv – Associazione Tutela Ambiente e Animali – Protezione Civile – Lecce Azienda Agricola Centurini Paola Be Nature sas Bosco Difesa Grande Ass. CAMA – Centro Assistenza Malati Aids Odv Centro Studi Naturalistici Onlus Chloris – Agricultura Naturale Cibus – Bari Club della Canzone d’Autore Comitato Colibrì – Puglia Comitato I Pastori della Costa – dalla collina al mare Comitato ManduriAMO Comitato contrade Mincuccio, Cervarolo e Montesasso di Ostuni Comitato Contrade San Salvatore, Intendete e Settarte di Ostuni Comitato per il Parco del Mar Piccolo Onlus Comitato per la Tutela delle Coste – Monopoli Comitato per la Tutela del Territorio Area Metropolitana di Bari ConsumAttori APS Convochiamociperbari Coordinamento per il Parco Terra delle Gravine CREI – Centro Ricerche Educazione Integrale Cucciolo Associazione socio-educativa e culturale Cultura e Territorio Roccaforzata (TA) Ecofucina Effetto Terra Fatalamanga23 Associazione culturale FIAB – Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta – Puglia Fondazione Agriculture Fridays For Future – Gravina in Puglia Fridays For Future – Taranto Fronte del Porto – Bari Fuori Fase Gaia Animali & Ambiente – Puglia Gaia environmental tour education and events Soc. Coop. Onlus. – Ostuni Giacche Verdi – Sezione Puglia Giorgioforever Organizzazione no-profit Grott’Art Grottaglie – Associazione di promozione turistica Gruppo di Volontariato Vincenziano Gruppo Educhiamoci alla Pace odv Gruppo Segnavia Eco Trek Guardie Ambientali – Puglia Guardie per l’Ambiente – Puglia Guide Ufficiali Parco Nazionale dell’Alta Murgia Idee in Valle Il Diritto degli Ulivi Il Giunco APS Il Nuovo Fantarca onlus Soc. Coop. arl Inachis Bitonto I Rampicanti Climbing Farm Italia Nostra – Puglia Jonian Dolphin Conservation Kahmann Azienda Apistica Laboratorio di Permacultura Mediterranea APS La Luna nel Pozzo – Ostuni Lanius – Ricerca e divulgazione naturalistica in Basilicata LAV – Lega Anti Vivisezione – Puglia Legambiente Conversano ABRON Legambiente Manduria Legambiente Maruggio APS Legambiente Putignano Verde Città Lignum – Alberi per Taranto LIPU – Lega Italiana Protezione Uccelli – Puglia LitorAli Lo Specchio delle Arti Luca Samele Onlus MapforWalking APS Masseria Carmine Masseria dei Monelli – Ortocircuito Messapia Trek ASD Millenari di Puglia Museo Laboratorio della Fauna Minore – San Severino Lucano (PZ) MuMART – Museo Marino Artistico Naturalmente a Sud APS NaturOffice ETS No Triv – Basilicata Novelune Soc. Coop. OIPA Guardie zoofile – Puglia Omini di Pietra PeaceLink Peonia – Altamura Piazza del Baratto – Bari Pirati delle Cheradi ASD Plasticaqquà Taranto Polyxena APS Profilo Greco – Agenzia di tour turistici Pro Loco Capo San Vito – Associazione turistica PugliaWalk – Rossella Gendarmi, Guida turistica ed escursionistica Rangers d’Italia – Puglia Rarovet APS Bari Rematori Magna Grecia ASD Robert Owen Coop. Soc. Semi di Vita Soc. Coop. Sociale Serapia Coop. Sezioneaurea – Gravina in Puglia Solempò APS South Hemp Tecno srl Spirito Salentino Coop. Taranto Respira Tarantoturistica.com Terrae – Centro Studi e Didattica Ambientale Terre del Mediterraneo – Istituto per la Ricerca e la Documentazione per l’Ambiente Thalassia Coop. Together ASD – Andria Tracceverdi Coop. Tripexperience – Marco Rigliaco, Guida ambientale escursionistica Ulixes Coop. Universitari per Passione Vento Refolo APS Willie.it WWF Trulli e Gravine 4Cycling ‘n Trek 72024 Centro di Smistamento Culturale.

 

R. V. G.