Parco Val d’Agri – Il Tar Basilicata boccia la nomina del commissario

306

Accolta la domanda di sospensione avanzata dalla Regione. «Si ripristina così la contitolarità istituzionale della Regione sulle questioni di governo del proprio territorio»

Il ministro dell’Ambiente non poteva procedere alla nomina del commissario del Parco Nazionale della Val d’Agri?Lagonegrese. Lo ha stabilito il Tar Basilicata che ha accolto la domanda di sospensione avanzata dalla Regione Basilicata del decreto di nomina emesso dalla Prestigiacomo nelle more dell’individuazione e nomina del presidente dell’Ente.
«Le ragioni fatte valere dinanzi all’organo giurisdizionale ? ha detto il Presidente De Filippo ? confermano la correttezza della nostra posizione rispetto ad un atto unilaterale che nuoce alle ambizioni di sviluppo e di opportunità del Parco. Si ripristina così la contitolarità istituzionale della Regione sulle questioni di governo del proprio territorio