Si vuol puntare ad una governance ecologica dell’Adriatico

325

Tavolo tecnico sulla governance ecologica dello spazio costiero adriatico, promosso dal Settore Mediterraneo della Regione Puglia e dall’Università del Salento, nell’ambito del Progetto Eco-Governance (NPP Adriatico Interreg/Cards-Phare)

Creare un network per la conservazione e gestione sostenibile degli ecosistemi di transizione nello spazio adriatico: così il Progetto Eco-Governance intende superare l’attuale frammentazione di competenze ed arrivare ad affrontare le problematiche dello spazio costiero adriatico attraverso una pianificazione integrata e condivisa tra i partner.

Se ne parlerà domani e sabato a Lecce, in occasione del Tavolo di coordinamento tecnico-scientifico transadriatico, organizzato presso l’Hotel Tiziano dai promotori del progetto, il Settore Mediterraneo della Regione Puglia e l’Università del Salento DISTeBA, capofila. Inserito nell’ambito del Nuovo Programma di Prossimità Adriatico Interreg/Cards-Phare (Asse 1, Mis. 1.1), «Eco-Governance – fondamenti ecologici per