Batteri mangia-arsenico per pulire acque inquinate

82

ROMA – Il problema delle acque contaminate dall’arsenico potrà essere risolto grazie a dei batteri australiani «particolarmente golosi» di questa sostanza pericolosa. Riescono infatti a trasformare l’arsenito, variante tossica e letale dell’arsenico, in arseniato, innocuo per la salute di uomini e animali. La scoperta è stata fatta da un gruppo di ricercatori di dell’università La Trobe di Melbourne, coordinati dalla microbiologa Joanne Santini.
«Speriamo un giorno di poter usare questi batteri mangia-arsenico nella bioremediazione – spiega Santini – un processo biologico in cui le acque di scarico contaminate, gli ambienti minerari e i pozzi d’acqua potabile vengono purificati da

questi ‘divoratori dall’intestino di ferro’. Teoricamente, rilevano i ricercatori, è molto più economico e sicuro pulire ambienti contaminati in questo modo, piuttosto che con costosi e pericolosi prodotti chimici, a base di cloro o perossido di idrogeno».
(fonte Ansa)