Certificazione volontaria per garantire la biodiversità

81

Il provvedimento mira a disciplinare la qualità e la certificazione delle varietà, ma anche a contribuire a regolare e garantire i criteri della specificità autoctona

Un decreto del ministro delle politiche agricole e forestali organizza il servizio nazionale di certificazione volontaria del materiale di propagazione vegetale delle piante da frutto. Si tratta di un provvedimento che mira non solo a mantenere alti standard di tutela contro le patologie dei prodotti agricoli e a disciplinare la qualità e la certificazione delle varietà, ma anche a contribuire a regolare e garantire i criteri della specificità autoctona e della biodiversità.
Il decreto ottempera ai criteri di legge ai fini della commercializzazione sul mercato nazionale ed estero del materiale di moltiplicazione delle specie arbustive ed arboree da frutto,