Liguria – Nuova vita per le aree umide

49

In base all’accordo, centomila euro sono in arrivo per la salvaguardia ed il ripopolamento faunistico delle aree dei Parchi del Beigua, dell’Aveto e di Montemarcello Magra

Un nuovo accordo per la tutela dell’ambiente ligure è stato sottoscritto oggi a Roma dalla Regione Liguria. In base a questa intesa, centomila euro sono in arrivo per la salvaguardia ed il ripopolamento faunistico delle aree umide dei Parchi del Beigua, dell’Aveto e di Montemarcello Magra.
Le zone umide liguri comprendono stagni temporanei mediterranei, foreste alluvionali, torbiere, e paludi calcaree protette in quanto siti di importanza comunitaria. Si tratta di aree di territorio di grande fascino come la Riserva delle Agoraie, con i famosi laghetti perenni paradiso degli anfibi, o i boschi di ontani, pioppi e salici in Val di