L’Autostrada tirrenica mette a rischio la Maremma

85

Presentate le osservazioni di ambientalisti e comitati al progetto Sat. Un pool di esperti smonta dati e scelte tecniche. La Maremma a rischio

Un centinaio di pagine di Osservazioni, nel termine di 30 giorni previsto per legge (scattato l’8 luglio scorso), sugli aspetti ambientali, trasportistici ed economici per smontare il progetto preliminare e lo studio di impatto ambientale della Sat sull’autostrada tra Rosignano e Civitavecchia (204 km circa di cui 110 di nuovo tracciato), che non ha preso nella minima considerazione l’alternativa esistente di potenziamento in sede a tipologia autostradale della SS1 Aurelia, secondo il progetto definitivo Anas. Le presentano Italia Nostra, Legambiente, Wwf Italia, Comitato per la Bellezza, Movimento Ecologista e il Sam – Soccorso Ambientale Maremmano), con l’apporto specialistico di esperti