Rischio idrogeologico – Lombardia in ritardo

50

Soltanto il 55% delle amministrazioni comunali svolge una manutenzione ordinaria dei corsi d’acqua e meno della metà ha realizzato opere di messa in sicurezza dei corsi d’acqua e dei versanti; quasi nessuno ha delocalizzato insediamenti in aree di esondazione

Tra i comuni lombardi a pericolo più alto di frane e alluvioni, otto su dieci vedono sorgere abitazioni in aree a rischio e la metà contano in queste fabbricati industriali. Nonostante una situazione così preoccupante soltanto il 55% delle amministrazioni comunali svolge una manutenzione ordinaria dei corsi d’acqua e meno della metà ha realizzato opere di messa in sicurezza dei corsi d’acqua e dei versanti; quasi nessuno ha delocalizzato insediamenti in aree di esondazione. Complessivamente sono ancora due comuni su tre a svolgere un lavoro inadeguato di mitigazione del rischio. Una situazione preoccupante in parte compensata dal buon lavoro svolto