Così l’Enea difende il patrimonio culturale dalle catastrofi

185

I progetti e i siti campione

Si è aperto oggi a Roma il convegno per la presentazione dei risultati del programma di ricerca «Catastrofi naturali e loro conseguenze sul patrimonio culturale e ambientale italiano. Mitigazione e previsione di alcune tipologie di eventi». Il programma è stato finanziato con 5 milioni di euro (legge 95/1995), nell’ambito dell’Accordo di Programma Enea-Miur e ha avuto una durata di 5 anni.
Si è riusciti a integrare le competenze di esperti di scienze della terra che operano nel settore delle calamità naturali con quelle di esperti di conservazione e restauro dei beni culturali, con l’obiettivo di mettere a punto linee guida