Scienza – Donne emarginate, arriva l’ambasciatrice

80

È una nuova figura voluta dalla Commissione europea per promuovere la presenza femminile nelle carriere scientifiche. A rappresentare l’Italia è Rossella Palomba ricercatrice del Cnr che oggi ha presentato il progetto Diva per valorizzare le donne nella ricerca. Sono intervenute Bianca Falcidieno (Imati del Cnr), Silvana Vallerga (Iamc del Cnr) e Manuela Arata (Presidente Festival della scienza di Genova)

Sono poche e sempre di meno le ragazze che scelgono all’università le «discipline dure» come fisica, ingegneria e matematica; tra queste ancora meno le donne che scelgono la carriera scientifica, pochissime poi le ricercatrici che occupano posti di prestigio e di responsabilità negli enti di ricerca.
Per questi motivi la direzione Ricerca della Commissione Europea ha promosso l’istituzione dell’Ambasciatrice per le Pari Opportunità nella Scienza con l’obiettivo di aumentare la visibilità del tema «donne e scienza», di offrire modelli di riferimento alle ragazze che devono scegliere un corso di studi per incoraggiarle a prendere una facoltà scientifica,