Post-Kyoto – I paesi del patto Asia-Pacifico si confrontano a Sidney

56

I Paesi che rifiutano limiti vincolanti nel post-Kyoto, che si oppongono all’UE, si incontrano su richiesta di Usa e Australia

Su richiesta insistente di Usa ed Australia (i soli due Paesi industrializzati che non hanno ratificato il Protocollo di Kyoto), si apre oggi a Sidney la conferenza dei Paesi del patto Asia-Pacifico per discutere su come proseguire la loro collaborazione in relazione all’obiettivo di cooperazione nella promozione di nuove tecnologie utili per la riduzione delle emissioni dopo il 2012, senza però vincoli di qualsiasi tipo sulle emissioni e sulla riduzione delle emissioni.
Si ricorda che il patto Asia-Pacifico è stato siglato il 28 luglio 2005 tra Usa, Australia, Cina, India, Corea del sud e Giappone, ed è finalizzato alla cooperazione