Dalla Grecia un altro bando agli Ogm

96

Secondo il rapporto sui massimi rischi che possiamo correre con i cambiamenti del clima le concentrazioni atmosferiche di anidride carbonica devono mantenersi tra 450 e 550 ppm, assumendo 500 ppm come riferimento da non superare
– Il rapporto e la sintesi del rapporto sono disponibili sul sito del Ministero dell’ambiente britannico.

Il terzo rapporto dell’Ipcc (pubblicato nel 2001) poneva il problema di quale dovesse essere il livello di concentrazioni di gas serra da considerarsi pericoloso per il futuro climatico del nostro pianeta, considerando che le concentrazioni atmosferiche di anidride carbonica (attualmente a 380 ppm) stanno crescendo a velocità sempre più sostenuta.

L’Ipcc ha organizzato un apposito gruppo di lavoro per rispondere a questa domanda e nel 2004 in una riunione tenuta a Buenos Aires in Argentina a conclusione di una prima fase di lavoro è apparso evidente che la pericolosità non poteva riferirsi solo ad un concetto scientifico ma