Ancora critiche a De Castro per le «ferrettare»

43

«Questa norma ha aiutato i pescatori disonesti ad aggirare il bando»

La nave ammiraglia di Greenpeace «Rainbow Warrior», partita due giorni fa da Genova, sta monitorando nel mar Tirreno la presenza di spadare. Nonostante il bando europeo e delle Nazioni Unite, questi «muri della morte» continuano a fare strage di cetacei nel nostro mare.

«Abbiamo già manifestato al ministro De Castro le nostre critiche. Non si doveva permettere alle ?ferrettare?, di fatto delle piccole spadare, di continuare a operare senza prevedere prima un sistema sanzionatorio adeguato per le spadare. Questa norma ha aiutato i pescatori disonesti ad aggirare il bando», afferma Alessandro Giannì, responsabile della Campagna Mare di Greenpeace Italia,