La scienza per gli studenti arriva con il «MuseoMobile»

235

Con l’acquisizione della MuseoMobile, l’Associazione Didattica Museale (Adm) ha potenziato i suoi interventi didattici nelle scuole ed è oggi in grado di offrire un’ampia gamma di proposte che abbracciano tutte le scienze naturali

Il Museo di Storia Naturale di Milano presenta la sua prima «MuseoMobile», una Peugeot 807 Hdi con Fap che circolerà per la città (e non solo) permettendo così agli studenti di trasferirsi in un laboratorio senza muoversi dalla loro aula. Il Fap di Peugeot è il filtro attivo che elimina il particolato fino ai limiti del misurabile, rappresentando così una soluzione concreta ai problemi di inquinamento dell’aria che, soprattutto nelle grandi città, in presenza di una concentrazione eccessiva di polveri sottili, fa scattare i cosiddetti blocchi del traffico.
L’auto è stata personalizzata grazie alla grafica di Franco Nodo (collaboratore del Museo), realizzata da F. Teamwork.

Un nuovo modo di educare alle scienze naturali

Oggi l’obiettivo della didattica delle scienze naturali non è più educare in modo autonomo, ma sempre nella direzione di un rapporto uomo/ambiente equilibrato e armonico. Proprio la scuola, come principale ed essenziale agenzia educativa, è chiamata in causa nella promozione di una nuova «cultura scientifico-ambientale» di valori, modi di pensare e comportamenti «più adeguati».
Con l’acquisizione della MuseoMobile, l’Associazione Didattica Museale (Adm) (impegnata da anni nella divulgazione delle scienze per conto del Museo Civico di Storia Naturale di Milano) ha potenziato i suoi interventi didattici nelle scuole ed è oggi in grado di offrire un’ampia gamma di proposte che abbracciano tutte le scienze naturali.
La MuseoMobile è stata pensata come supporto al Progetto Est (Educare alla Scienza e alla Tecnologia), una proposta scientifico-didattica che dal 2004 sta coinvolgendo diverse scuole primarie e secondarie di 1° grado della Lombardia. Realizzata grazie all’appoggio di Fondazione Cariplo, Regione Lombardia e Direzione Regionale Scolastica, ha visto nascere il primo nucleo di laboratorio «portatile» per i tre argomenti affrontati dal progetto stesso: «Evoluzione e Biodiversità», «Anatomia e Fisiologia comparata dei Vertebrati» e «Elementi atmosferici e Meteorologia».
In completa sinergia col corpo docente, è ora possibile esporre agli studenti direttamente in classe una vasta gamma di reperti naturali da osservare e toccare, nonché strumenti e materiali utilizzati dai veri ricercatori.

La nostra didattica con la MuseoMobile

Ogni esperienza attraverso la quale il Museo entra nelle scuole permette di trasformare l’aula in un laboratorio, dove si può imparare divertendosi. Gli studenti vengono in contatto con materiali naturalistici e sono coinvolti direttamente, stimolati a osservare, a utilizzare strumenti e a manipolare reperti.
Ogni appuntamento di una classe con un operatore Adm permette di approfondire diversi aspetti di uno specifico tema scelto dal docente, e di potenziare le capacità di analisi e di sintesi. La ricerca di soluzioni ai problemi proposti, attraverso simulazioni e sperimentazioni, avvia gli alunni a sviluppare una progettualità autonoma.

I LABORATORI CHE TRASPORTIAMO E ALLESTIAMO IN CLASSE

Laboratorio di evoluzione e biodiversità
Reperti di animali attuali e di fossili da confrontare con schede di osservazione; attività ludico-didattiche a tema.

Laboratorio di anatomia comparata
Materiale osteologico (crani, calchi di crani e altri parti dello scheletro) e materiale tegumentario vario (corna, zoccoli, pelli) per attività ludico-didattiche a tema.

Laboratorio sull’atmosfera
Strumenti per il rilevamento dei dati meteorologici, mappe e carte del tempo, esemplari di animali volanti, materiali per attività ludico-didattiche a tema.

Laboratorio di paleontologia
Reperti fossili, calchi di ossa di dinosauri e il materiale necessario a ogni studente per effettuare l’analisi dei fossili e creare un calco di ammonite.

Laboratorio di zoologia
Esemplari vivi e strumentazione necessaria per compiere osservazioni di microcaratteristiche di diversi gruppi di invertebrati.

Laboratorio di botanica
Strumentazione e reagenti necessari per lo studio della fotosintesi e di diverse funzioni delle piante. Erbari e materiale necessario per la loro realizzazione.

Laboratorio della preistoria dell’uomo
Strumenti litici, manufatti primitivi, calchi di statuette, e tutto il necessario per poter creare pitture rupestri con colori naturali.

Laboratorio di ecologia sull’acqua
Modelli, strumentazione e reagenti necessari per lo studio dell’elemento acqua e delle sue interazioni con l’ambiente e gli esseri viventi, uomo compreso.

Laboratorio di educazione ambientale sull’aria
Strumentazione e reagenti necessari per lo studio dell’elemento aria nelle sue caratteristiche chimiche e fisiche, per le implicazione nella respirazione e per i problemi legati all’inquinamento atmosferico.

(Info: D.ssa Ilaria Guaraldi Vinassa de Regny, Museo Civico di Storia Naturale, Corso Venezia, 55, Tel. 02-88463295, Fax. 02-88463281, MSNM.RelazioniEsterne@comune.milano.it).