Una finestra temporale imitativa identica nei neonati d’uomo e di macaco

62

Uno studio dimostra che la capacità di riconoscere e ripetere i gesti e le espressioni, ampiamente studiata nell’uomo, è presente anche nelle scimmie- Lo studio in inglese

Un team internazionale, coordinato da Elisabetta Visalberghi dell’Istc-Cnr e Pier Francesco Ferrari del dipartimento di Biologia Evolutiva e Funzionale dell’Università di Parma, ha dimostrato che anche le scimmie appena nate, proprio come i nostri neonati, sono in grado di ripetere alcuni gesti facciali mostrati loro dallo sperimentatore, come il protrudere la lingua o aprire la bocca. E hanno capito anche perché.
«Lo fanno per cominciare a comunicare con il mondo, soprattutto con la mamma – spiega Elisabetta Visalberghi -. È noto, ormai da parecchi anni, che un meccanismo imitativo, molto semplice,