Pecoraro Scanio: in futuro non c’è solo l’idrogeno

264

«È sbagliato ritenere che esista la ?fonte del futuro?. E sarebbe poco verosimile un’impostazione politica che andasse alla ricerca di un’unica soluzione»

Dal carbone all’idrogeno, le fonti di energia del passato incontrano quelle del futuro. Sta nascendo a Civitavecchia il polo dell’idrogeno italiano. Se ne è parlato nel numero di febbraio di «Modus Vivendi» in un intervista con il ministro dell’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio. La riproponiamo.

Molti scienziati ritengono che l’idrogeno rappresenti il futuro dell’energia: è d’accordo?«È sbagliato ritenere che esista la ?fonte del futuro?. E sarebbe poco verosimile un’impostazione politica che andasse alla ricerca di un’unica soluzione. A mio parere il sistema della produzione e dell’uso dell’energia dovrà essere ripensato in maniera più complessiva. L’idrogeno è un vettore energetico che