Greenpeace scorta la baleniera giapponese fuori dall’Antartico

259

«Il governo giapponese e la comunità internazionale devono ora promettere che questa stagione di caccia sarà l’ultima»

La nave «Esperanza» di Greenpeace ha scortato oggi la flotta baleniera giapponese fuori dalle acque antartiche e lontano dall’area di caccia.
Passati i 60 gradi di latitudine, Karli Thomas, capo della spedizione di Greenpeace, a bordo dell’«Esperanza», ha inviato un messaggio radio alla Nisshin Maru, la nave mattatoio danneggiata da un incendio: «Comprendiamo il vostro dolore per la perdita di un membro dell’equipaggio e riconosciamo anche il lavoro che avete fatto giorno e notte per riparare la vostra nave, ma questa deve essere l’ultima volta che il vostro governo vi manda nell’Oceano meridionale a cacciare balene e a minacciare