Clima – A metà secolo vivremo su un altro pianeta

137

Se non cambieremo rapidamente e la temperatura continuerà a salire la Terra perderà molte specie animali e vegetali e sarà compromessa la vita in molte aree del pianeta. Scenari ben più drammatici del fatto che non potremo più sciare o andare in vacanza al mare, come molti messaggi mediatici stanno comunicando un problema così grave per il futuro dell’uomo

Per l’area mediterranea, entro la metà di questo secolo, se continua a crescere la temperatura media del pianeta, si profila uno scenario secco, aumenteranno siccità, incendi, salinizzazione delle acque costiere, diminuiranno le aree coltivabili e a causa dei processi di eutrofizzazione si avranno ripercussioni sul turismo estivo.
Non minori saranno i futuri impatti dei cambiamenti climatici per l’Europa. In pratica, ciò che sta già accadendo si aggraverà: dal ritiro dei ghiacciai all’erosione, dalla diminuzione delle piogge all’aumento delle ondate di calore. Con evidenti ripercussioni per piante e animali e per tutto un sistema economico trattandosi di aree intensamente