Siccità – «Rivedere il sistema delle concessioni idriche»

105

Le proposte del Wwf. Italia «controcorrente» nell’applicazione della Direttiva Acque che ripartisce diritti e doveri sullo sfruttamento della risorsa- I numeri della crisi

Quello decretato nei giorni scorsi è l’ennesimo stato di emergenza nel giro di pochi anni. È vero, la crisi idrica c’è perché questo inverno asciutto non ha consentito la ricostituzione delle riserve idriche; e nonostante le piogge di questi giorni, che portano sicuramente temporaneo sollievo alle colture agricole, il deficit non si potrà colmare. Ma la scarsità d’acqua è un male «cronico» e non «acuto» come si vuol far credere: solo negli ultimi 15 anni in Italia si sono contate 5 alluvioni e 4 siccità, molte falde sono inquinate mentre argini, dighe, prelievi abusivi, captazioni eccessive, canalizzazioni completano il drammatico