Cambiamenti climatici, chi perde e chi guadagna

91

Governi e imprese fiutano nuovi guadagni, mentre cresce il divario tra Nord e Sud del mondo

Un Giano bifronte: così appare, agli occhi degli studiosi, l’incalzante dispiegarsi dei cambiamenti climatici. Da una parte il Sud dell’Europa, che potrebbe in breve tempo fare i conti con la mortificazione di alcuni ecosistemi, l’innalzamento del livello del mare, il prosciugarsi delle acque superficiali, dall’altra il Nord che, secondo molti, addirittura beneficerebbe del surriscaldamento terrestre. È l’economia, in questa partita doppia, a interpretare il ruolo principale. Se il Mezzogiorno guarda con preoccupazione al futuro della produzione agricola e agli effetti che, a catena, deriverebbero da una crisi del settore, l’innalzamento della colonnina di mercurio potrebbe portare a inaspettati vantaggi per