Clima – L’Amazzonia sotto stress

144

Il polmone verde del Pianeta stretto nella morsa della deforestazione e dei cambiamenti climatici. Entro il 2030 il 60% della foresta amazzonica potrebbe essere danneggiata in modo irreversibile

Da Bali, dove si svolge la 13° Conferenza Onu sui cambiamenti climatici, il Wwf lancia a livello mondiale il nuovo rapporto «Il circolo vizioso in Amazzonia: siccità e incendi nell’era del riscaldamento globale», che rivela le drammatiche conseguenze che la perdita della foresta amazzonica potrebbe significare per il clima a livello locale e globale e per le popolazioni del Sud America.

Entro il 2030 il processo di deforestazione in Amazzonia, potrebbe rilasciare nell’atmosfera dai 55,5 a 96,9 miliardi di tonnellate di CO2, e 96,9 miliardi vuol dire più di due anni delle attuali emissioni globali di gas serra a