Archeologia – Il piombo romano inquinò anche la Groenlandia

26

Devastanti le operazioni di estrazione dell’epoca. Eeccezionale risposta di un antivegetativo messo a punto dal Cnr di Palermo

Provengono dalla regione di Cartagena, nel sudest della Spagna, i lingotti romani in piombo scoperti in Sicilia nell’estate 2006 nel mare antistante Capo Passero di Siracusa. E la loro produzione ad opera dei Romani risale agli anni intorno al 38 avanti Cristo. «Le analisi epigrafiche e quelle isotopiche — dice l’archeologo della Soprintendenza del Mare della Sicilia Philippe Tisseyre ? concordano nell’attribuzione. In piena guerra civile i Romani conducevano il commercio del piombo esteso all’intero mediterraneo». «È sorprendente ? dice il chimico del Cnr Mario Pagliaro, che ha condotto le analisi con i colleghi del Cnr di Venezia ? che