Potenza non fa la differenza: cittadini in difficoltà

67

Differenziato solo il 18% dei rifiuti. Qualche passo in avanti nel 2007, ma il ritardo è ancora notevole. «Inceneritore costoso e inefficace, un impianto di compostaggio può essere la vera svolta»

Raccolta differenziata in ritardo. Troppo lenta la crescita, nonostante una bassa produzione di rifiuti urbani.
È questo il problema rilanciato oggi dal Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello Stato, in sosta al binario 1 della stazione centrale.
Secondo le stime del comune, Potenza è in affanno con solo il 18% dei rifiuti urbani differenziati. Il dato, già di per sé poco incoraggiante, a fronte di una media nazionale pari al 22%, diventa ancora più allarmante se si considera che il Testo Unico ambientale, D.lgs 152/2006 fissa come valore obiettivo da raggiungere entro il 2008 il 45% di raccolta