Centrali termoelettriche, Basilicata terra di nessuno

323

Ignorato il territorio: lo stesso metodo utilizzato per la nomina del commissario del Parco della Val d’Agri; per l’individuazione del sito di scorie nucleari, per autorizzare le estrazioni petrolifere

Ogni qualvolta il Governo si occupa della Basilicata il metodo che adotta è quello della prevaricazione e delle scelte unilaterali, anziché quello della concertazione: così, senza tenere in alcun conto la programmazione regionale e in assenza di Valutazioni di impatto ambientale favorevoli da parte della Regione, il ministro dell’Ambiente ha firmato i decreti di pronuncia di compatibilità ambientale delle centrali di Salandra e Pisticci.

È quanto comunica il Dipartimento Ambiente, Territorio e Sostenibilità della Regione Basilicata, che fa presente come la posizione della Basilicata in merito a gli impianti sia stata ribadita nel corso di un incontro svoltosi