Aumenta il rischio per le barriere coralline

309

Per l’aumento delle emissioni di gas serra. Investire nel ripristino e nella conservazione degli ecosistemi terrestri

Secondo un rapporto intermedio sugli aspetti economici della biodiversità e i cambiamenti climatici, pubblicato dall’iniziativa Economics of Ecosystems and Biodiversity (Teeb), investire nel ripristino e nella conservazione degli ecosistemi terrestri (che vanno dalle foreste alle mangrovie, alle zone umide e ai bacini fluviali) ha un ruolo essenziale nella lotta ai cambiamenti climatici e nel proteggere dai cambiamenti climatici le economie più vulnerabili.

Il rapporto mette anche in evidenza una «emergenza delle barriere coralline» dovuta all’aumento delle emissioni di gas serra.

Il rapporto intermedio fa parte di uno studio commissionato inizialmente dalla Commissione europea e dalla Germania, in risposta ad una proposta dei ministri dell’Ambiente del G8+5 (Potsdam, 2007) di studiare i costi della perdita di biodiversità a livello mondiale. I risultati finali dello studio (attualmente nella sua seconda fase, finanziata anche dall’Unep e dal Regno Unito) saranno pubblicati nel 2010, mentre in novembre 2009 verrà presentato un rapporto per i decisori politici nazionali e internazionali.

(Fonte Focal Point Ipcc per l’Italia)