Nave dei veleni – Sì ad ogni iniziativa

188

Voto bipartisan sull’intervento Realacci teso ad azioni capaci di rafforzare le misure poste a tutela della salute dei cittadini e dell’ecosistema marino

La camera ha approvato, con voto unanime, la mozione bipartisan Realacci ed altri che, tra l’altro, impegna il governo «ad intraprendere ogni opportuna iniziativa capace di rafforzare le misure poste a tutela della salute dei cittadini e dell’ecosistema marino, allo scopo anche prevedendo una specifica attività di ricognizione sugli altri siti marini indicati come luoghi di affondamento di navi cariche di rifiuti tossici e radioattivi».

«È molto positivo – ha affermato nel corso del suo intervento in aula Salvatore Margotta, vicepresidente della commissione Ambiente, Territorio, Lavori Pubblici e cofirmatario della mozione – che le forze politiche abbiano trovato l’unità su una questione tanto grave e rilevante. Vigileremo affinché l’operato del governo sia all’altezza dell’impegno che oggi la Camera nella sua interezza gli ha chiesto, ad iniziare dalle analisi al largo di Maratea ove ci si augura che in tempi rapidissimi la nave Mare Oceano possa fugare ogni dubbio circa la presenza di fusti radioattivi nel relitto individuato a 13 miglia al largo e 800 metri di profondità dalla nave Astrea per conto della procura di Lagonegro. È importante che ciò avvenga, nell’interesse anche economico di una delle più belle località del Mediterraneo».