All’SMS di Rifredi s’inizia con il risparmio energetico

261

Sul modello dei caffè scientifici nati in Francia e Gran Bretagna, esperti e pubblico si incontrano mensilmente all’SMS di Rifredi

I caffè scientifici rappresentano un modo «non tradizionale» di avvicinarsi a temi relativi a scienza, tecnologia e innovazione: a determinare e orientare la discussione infatti, più che le relazioni degli esperti, sono le osservazioni e le domande del pubblico.

Il metodo dei caffè-scienza è molto semplice: in un contesto informale, rinfrancati da una cioccolata calda o da un succo di frutta si chiacchiera, dopo una breve presentazione degli esperti, dell’argomento in programma. L’obiettivo è quello di avvicinare il grande pubblico a temi complessi, creando un ponte tra sapere scientifico e realtà quotidiana.

A Firenze l’attività del caffè-scienza è portata avanti dall’Associazione Culturale Caffè-Scienza, composta da ricercatori ma anche da persone esterne all’ambiente accademico, con il sostegno dell’Istituto dei Sistemi Complessi del Cnr e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Firenze.

Gli incontri, che si svolgono una volta al mese presso il circolo SMS-Rifredi (via Vittorio Emanuele II 303, Firenze) hanno spesso toccato argomenti ambientali quali riscaldamento globale, inceneritori, sicurezza alimentare. Anche l’attività 2010 si apre, il 28 gennaio alle 21, con una serata dedicata all’ambiente dal titolo Smuovere il risparmio energetico alla presenza di Giuseppe Grazzini (Dipartimento di Energetica, Università di Firenze) e Valerio Parigi (FIAB-Firenze In Bici).

(Fonte Arpat)