Ecoguida per il bene delle città e nostro

311

Un Piano per la riduzione delle emissioni inquinanti da ottenere grazie alla sensibilizzazione degli automobilisti ad un utilizzo intelligente dell’auto, attraverso l’adozione di comportamenti virtuosi alla guida

L’uso responsabile e consapevole dell’automobile è una seria risposta ai problemi di inquinamento atmosferico che attanagliano le nostre città.

L’Ecoguida, assieme ad una corretta manutenzione del veicolo, permette di ottenere risparmi di carburante fino al 25% per le automobili a benzina e fino al 20% per quelle a gasolio, pari ad un risparmio economico per un cittadino automobilista che percorre 15.000 chilometri/anno di 200/300 euro anno per la benzina e 180/270 euro per il gasolio.

Accanto agli indubbi vantaggi economici, la pratica dell’Ecoguida contribuisce al contenimento dell’effetto serra, con una riduzione delle emissioni di CO2 pari a 15 grammi ogni chilometro percorso, e al contenimento di tutti gli inquinanti emessi dal tubo di scappamento.

Per diventare Ecodriver occorre frequentare un corso teorico-pratico di una giornata, ed una volta acquisita la tecnica, lo stile di guida ecologico rimane per sempre.

L’effettivo risparmio viene monitorato grazie ad un equipaggiamento di bordo in grado di memorizzare i dati durante le prove di percorso con un riscontro immediato dei risparmi di carburante ed emissioni.

L’Ecoguida è una realtà internazionale applicata già in nove Paesi europei. La Commissione europea ha da più di un anno varato un Piano per la riduzione delle emissioni inquinanti emesse dalle autovetture, da ottenere grazie alla sensibilizzazione degli automobilisti ad un utilizzo intelligente del mezzo privato, attraverso l’adozione di comportamenti virtuosi alla guida.

«I nostri corsi – sostiene Lorenzo Bertuccio, Direttore Scientifico di Euromobility – vogliono dare una risposta alle aziende, ma anche ai privati cittadini che vogliono risparmiare sul caro petrolio e al contempo prestare attenzione ai problemi ambientali! Ma usare responsabilmente e in modo consapevole e sostenibile l’automobile significa anche fare ricorso alle altre modalità di trasporto per spostarsi quotidianamente in città: un ritorno all’uso dei nostri piedi e alla bicicletta è il miglior modo per mantenere in salute, non solo l’ambiente, ma anche il nostro corpo».

(Fonte Euromobility)